Aggiornato alle: 08:19

Cagliari, disastro ambientale: arresti alla Fluorsid |In manette sono finiti i vertici dello stabilimento

di Redazione

» Cronaca » Cagliari, disastro ambientale: arresti alla Fluorsid |In manette sono finiti i vertici dello stabilimento

Cagliari, disastro ambientale: arresti alla Fluorsid |In manette sono finiti i vertici dello stabilimento

| martedì 16 Maggio 2017 - 10:58
Cagliari, disastro ambientale: arresti alla Fluorsid |In manette sono finiti i vertici dello stabilimento

Disastro ambientale: è questa l’accusa per la quale sono state arrestate sette persone alla Fluorsid di Macchiareddu, fra vertici aziendali e ditte d’appalto.

L’azienda, che fa capo al presidente del Cagliari Calcio, Tommaso Giulini, si trova nella zona industriale del capoluogo. Si tratta di una società chimica italiana fondata nel 1969: è il maggior produttore mondiale di fluoroderivati inorganici per l’industria dell’alluminio.

Gli investigatori, coordinati dal pm Marco Cocco, hanno eseguito sette misure cautelari: cinque in carcere e due ai domiciliari. Coinvolti i vertici aziendali (non Giulini) e quelli di alcune altre ditte esterne.

Gli arrestati sono: Michele Lavanga, direttore dello stabilimento Fluorsid, Sandro Cossu, direttore del settore sicurezza ambiente della società, Alessio Farci, ingegnere, Armando Bollani, proprietario di una ditta appaltatrice, Simone Nonnis e Marcello Pitzalis, dipendenti di Bollani. Ai domiciliari Giancarlo Lecis della Fluorsid.
Gli arresti fanno seguito a un’indagine avviata nel 2015 attorno allo stabilimento produttivo di Macchiareddu, in seguito ad alcuni esposti.

Immagine dal sito ufficiale della Fluorsid

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820