“Chiamatelo Allianz Stadium”. Questo l’esordio del comunicato, con la Juventus conferma le indiscrezioni delle ultime ore e annuncia la vendita dei naming rights del proprio stadio alla compagnia assicurativa tedesca (già sponsor del Bayern Monaco e di altri stadi, europei e non).

A 6 anni dall’apertura del nuovo impianto, i bianconeri riescono dunque a legare il nome di uno sponsor allo stadio di proprietà: la Juventus ha venduto, infatti, i diritti sul nome alla Sportfive (ora Lagardere Sports and Entarteinment) incassando 75 milioni garantiti per 12 anni (fino al 2023), ma fino ad ora l’agenzia non era riuscita a sottoscrivere un accordo con alcuna compagnia.

L’accordo sarà valido “dal 1° luglio prossimo, per la stagione 2017/18 e fino al 30 giugno 2023″ con l’Allianz Stadium di Torino che si unirà quindi, unico in Italia, alla “Allianz Family of Stadiums” che nel mondo comprende impianti come l’Allianz Arena di Monaco, l’Allianz Stadium di Sydney, l’Allianz Park di Londra, l’Allianz Riviera di Nizza, l’Allianz Parque di San Paolo e l’Allianz Stadion di Vienna.

Queste le parole di Sergio Balbinot, Membro del Board of Management di Allianz SE: “In questa struttura unica in Italia, la Juventus, una squadra che vanta un palmarès straordinario ed una visibilità internazionale di prima grandezza, affronta ogni stagione tutte le più importanti squadre italiane e straniere, seguite sia dal vivo sia in diretta televisiva da milioni di tifosi in tutto il mondo”.