World Race Walking Team Championships, Iaaf, consiglio Iaaf, Roma, Kiev, Monterrey, Messico, Guayaquil, Ecuador, 4 città hanno presentato un'offerta per il World Race Walking Team Championships, Cheboksary, Russia, Iaaf World Athletics Series del 2016

L’ormone dell’invecchiamento va contrastato con una regolare attività sportiva. La scoperta, messa a punto dai ricercatori dell’Istituto molecolare veneto e dell’università di Padova, è stata pubblicata su Cell Metabolism.

Il team di ricercatori ha scoperto che la causa dell’invecchiamento è la produzione di un ormone chiamato FGF21 che a sua volta scatena l’invecchiamento dell’intero organismo. L’ormone inoltre rimane a bassi livelli se si svolge regolare attività fisica.

Per anni si è pensato che questo ormone fosse prodotto solo dal fegato e dal grasso e che avesse un’azione benefica. “Lo studio – spiega Sandri dell’ Università di Padova – ha evidenziato la doppia vita di FGF21. Oggi sappiamo che l’FGF21 è prodotto anche dai muscoli e i suoi valori sono elevati negli anziani sedentari e bassi in quelli attivi. Inoltre quando questo ormone è prodotto dal muscolo, esso manda un segnale di invecchiamento a tutto l’organismo”.