Aggiornato alle: 01:30

Bombe carta e volantini contro la Lorenzin | Così l’estrema destra protesta contro i vaccini

di Redazione

» Cronaca » Bombe carta e volantini contro la Lorenzin | Così l’estrema destra protesta contro i vaccini

Bombe carta e volantini contro la Lorenzin | Così l’estrema destra protesta contro i vaccini

| venerdì 02 Giugno 2017 - 09:07
Bombe carta e volantini contro la Lorenzin | Così l’estrema destra protesta contro i vaccini

Contenevano diversi chiodi le due piccole bombe carta trovate già esplose all’esterno degli ex distretti Asl di Ponte San Pietro e Sant’Omobono Terme, in provincia di Bergamo. Ad accompagnare gli ordigni c’erano alcuni volantini contro il ministro Beatrice Lorenzin per la questione dell’obbligatorietà dei vaccini. 

Gli episodi sono rivendicati dal Mab, Manipolo d’Avanguardia Bergamo, una formazione di estrema destra. Sul caso indagano sia i carabinieri di Bergamo che la Digos. Gli inquirenti minimizzano sul potenziale delle due bombe carta che non hanno provocato alcun danno.

Su uno dei lati dei volantini c’è una foto del ministro Lorenzin con una grossa siringa in mano e, alle spalle, tanti zombie e, sotto, la scritta “Educazione preparazione azione“.

Sul retro si legge: “Avete voluto sfondare le porte delle nostre case. Noi veglieremo sulle vostre. Il fuoco dei roghi divampa mentre la nostra fiamma illumina la verità, in attesa del soffio del popolo che tutto purificherà. Per il progresso scientifico contro la dittatura medica, per la libertà di scelta vaccinale“.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it