Buffon, Buffon Juventus,

Ancora una serata di rimpianti. Gigi Buffon, dopo un’altra finale di Champions persa, si ritrova a fare i conti con un trionfo ancora una volta sfiorato, ancora una volta mancato, che rievoca i fantasmi di Manchester e Berlino e forse rappresenta l’ultima occasione persa di una carriera.

>LA CRONACA DELLA GARA

Queste le sue parole a bordocampo: “È una grande delusione perche pensavamo di aver fatto tutto il necessario per poterla finalmente vincere. Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo e messo alle corde il Real Madrid. Ti lasciano interdetti gli episodi sfortunati”.

“Abbiamo corso molto, ma anche fatto dei fuori giri alle volte – Buffon aggiunge trattenendo a stento le lacrime e con la voce rotta dall’emozione – . La loro attitudine alla vittoria si è vista e hanno vinto meritatamente. Questa sera c’è rammarico e qualche rimpianto”.

>JUVENTUS: CARDIFF AMARA

Dopo 9 partite di Champions giocate in questa stagione, con ben 7 ‘clean sheet’ e appena 2 gol subiti, entrambi nella fase a gironi (l’ultima semifinalista di Champions che ci riuscì è l’Arsenal del 2006), Buffon chiude questa Champions con 4 gol subiti, in finale. Una conclusione forse ingenerosa, ma che rende amara l’ennesimo assalto fallito alle coppe dalle grandi orecchie forse l’ultima della carriera del leggendario bianconero e azzurro.