Giulia Salemi negli ultimi tempi ha fatto il giro del mondo per la mise con cui ha sfilato sul red carpet del Festival di Venezia. Ma lei ci tiene a non essere ricordata solo come “la smutandata” o come la figlia di Fariba (che abbiamo conosciuto a Pechino Express): in un’intervista rilasciata a TgCom24 ha dichiarato che si impegna sodo nel lavoro e che non è mai come sembra.

“All’inizio mi è crollato il mondo addosso”, ha raccontato Giulia dopo Venezia. “All’improvviso ero la smutandata. Ma non mi pento di nulla. È stato anche un boom mediatico, sono finita sui siti di tutto il mondo. Ho avuto la solidarietà di Kim Kardashian che si è schierata pubblicamente dalla mia parte”.

Giulia spera in futuro in tv, vorrebbe “lavorare in un programma comico, fare da spalla. Sarebbe un modo per dimostrare davvero quello che so fare”, e nel frattempo è single: “Sì, purtroppo. Sono una ragazza all’antica, nonostante a Venezia abbia dato un’altra impressione. Ho fatto pochissime esperienze sia amorose sia sessuali. Ho avuto giusto tre fidanzati. E non sono più riuscita a trovare l’anima gemella. Non so se il problema sono io o gli uomini ma vorrei innamorarmi…”.

E aggiunge: “Ti faccio una confessione, da quasi due anni sono casta. Non faccio l’amore. Ed eccomi qui, è già un miracolo che non arriverò vergine al matrimonio”.

La Salemi smentisce il flirt con Marracash, con cui sono rimasti amici e ammette di avere un debole per i rapper: “Loro sono tutto quello che io non posso essere. Io niente tatuaggi, niente piercing, solo lavoro e responsabilità. Mi diverte frequentarli, sono così ribelli che mi fanno sognare…”.