vaccini, sentenza vaccini, malattie vaccini, sentenza vaccini UE, corte giustizia UE vaccini

“Come ministro mi sono assunta la piena responsabilità di mettere in sicurezza il sistema italiano, i nostri bambini, le persone adulte e soprattutto la collettività e quelle persone che non possono essere vaccinate che sono tante e che rischiano di dover fare una vita in isolamento”. Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin all’ospedale Media Valle del Tevere a Pantalla di Todi.

Durante le prime visite ad alcune strutture della Usl Umbria 1, il ministro ha rassicurato: “Nelle prossime ore verrà licenziato il decreto dal Quirinale dopo di che faremo una conferenza in cui presenteremo tutte le schede perché abbiamo letto di tutto e di più in questi giorni”.

Per Lorenzin “dobbiamo dare una informazione e una comunicazione istituzionale molto chiara e precisa e una per tutte e per questo motivo spiegheremo cosa è il calendario vaccinale e come funziona, la fase transitoria e come verranno coinvolti i territori per la realizzazione degli obiettivi”.

Il ministro ha poi ricordato che “nell’ultima settimana abbiamo avuto due richiami importanti, uno dal commissario europeo che ha purtroppo evidenziato a tutti che siamo di nuovo a rischio poliomielite in Europa e l’altro dal direttore generale per l’Europa dell‘Oms che ha richiamato l’Italia per l’approvazione di questo decreto”.

Purtroppo i dati sono quelli – ha concluso il ministro Beatrice Lorenzin – e non sono fatti su cui possiamo ricamare sopra. Facciamoci guidare dal buon senso senza farci prendere dall’irrazionalità e da leggende metropolitane“.