8 milioni raddusa, raddusa, sequestro 2, sequestro caltagirone, sequestro giuseppe sberna, sequestro raddusa

La guardia di finanza vuol vederci chiaro sui conti del Palermo Calcio. Una notizia, quella che circola in queste ore negli ambienti giudiziari che preoccupa, e non poco, i tifosi rosanero, già in ansia per via del closing tra Maurizio Zamparini e Paul Baccaglini che al momento non si è concluso.

La GdF, così come riporta l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia’, sta acquisendo tutta la documentazione utile per effettuare indagini approfondite sulla società calcistica, recentemente retrocessa in Serie B.

Si tratterebbe di un buco da 120 milioni, debiti che potrebbero travolgere il Palermo Calcio. Tutto ciò sarebbe emerso a seguito della presentazione di esposti e denunce da parte di creditori.

Al momento non c’è alcun indagato ma la situazione certamente potrebbe complicare la chiusura della trattativa tra Zamparini e Baccaglini. La vicenda, già delicata, rischia di complicarsi.

L’avvocato del Palermo, Enrico Sanseverino ha smentito: “Non esiste alcuna istanza di fallimento della società Palermo Calcio presentata dalla Procura – ha detto all’ANSA -. Non esiste alcuna esposizione debitoria della società per 120 milioni e a oggi non è stata eseguita alcuna attività di acquisizione di documenti o altro da parte della Guardia di Finanza”. A breve è prevista anche una nota ufficiale da parte della società.