carabinieri feriti, genova carabinieri feriti, genova posto di blocco, ladri fuga genova, posto di blocco genova

Si svolgerà domani presso l’ospedale della Gruccia l’autopsia sul corpo di Tamara, bambina di 16 mesi di Castelfranco di Sopra (Arezzo), morta dopo essere stata dimenticata in auto dalla madre, convinta in un momento di stress di averla lasciata all’asilo.

L’accusa (formalizzata in mattinata) a carico della donna, Ilaria Naldini, 38 anni, dipendente comunale, è di omicidio colposo. La donna dopo l’interrogatorio è tornata a casa (a Terranuova Bracciolini – Arezzo) assieme al marito.

La donna, affranta per l’accaduto, ha ribadito agli inquirenti la propria versione e per lei è stato esclusa l’accusa ulteriore di abbandono di minore, perché non sarebbe stato rilevato alcun profilo di dolo nel suo comportamento.

L’autopsia (disposta dal pubblico ministero della procura di Arezzo Andrea Claudiani) dovrà confermare l’esatta causa del decesso, che però è probabilmente connessa allo stress causato dall’alta temperatura all’interno dell’auto, dove la piccola Tamara è rimasta per 6 ore (dalle 8 alle 14) prima di essere trovata e soccorsa dalle stessa madre di ritorno dal lavoro.

Questo il messaggio del sindaco Sergio Chienni su Facebook: “La nostra città è stata colpita da un grave lutto, un dolore infinito. Chi conosce Ilaria sa quale è la sua dedizione verso la famiglia e verso la comunità. Questo è il momento del silenzio e della vicinanza a tutti i familiari della piccola Tamara. Ci stringiamo intorno a loro e faremo tutto il possibile per stargli vicino”.