Teatro di Villa Pantelleria

Dopo aver aperto una sezione dedicata al food, il Teatro del Fuoco torna a esprimere sé stesso anche tramite la letteratura. Si parte con l’incontro dal titolo “Il fuoco della creatività, Giovani editori si raccontano”, che si terrà venerdì 9 giugno 2017 alle ore 12.00 presso la Serra Carolina dell’Orto Botanico in collaborazione con Una Marina di Libri.

Nato dieci anni fa da un’idea di Amelia Bucalo Triglia, il Teatro del Fuoco, International Firedancing Festival, sceglie di stringere l’accordo con il festival del libro di Palermo in quanto appuntamento stimolante per la mente dei giovani, capace di trasformare la società dal punto di vista culturale e sociale. L’incontro a tema, dal titolo “Il fuoco della creatività, Giovani editori si raccontano”, si terrà venerdì 9 giugno 2017 alle ore 12.00 presso la Serra Carolina dell’Orto Botanico.

All’evento partecipano gli editori di Casa Sirio, Gorilla Sapiens, il Palindromo, Glifo Edizioni e Corrimano Edizioni.
Nato dieci anni fa sul vulcano Stromboli, sito dalla straordinaria bellezza, il Teatro del Fuoco, dopo aver fatto tappa in tutte le Isole Eolie, Egadi e sull’Etna, si esibisce per il quinto anno consecutivo a Palermo, tra l’ultima settimana di luglio e la prima di agosto, recentemente nominata Capitale italiana della Cultura per il 2018.

Forte della sua esperienza, che racconta il significato del fuoco tramite la danza, il mimo, l’acrobatica ed il fuoco in movimento, il Teatro del Fuoco vuole raccontare sé stesso anche tramite la letteratura, con lo scopo di dare valore ai giovani editori e autori dedicando loro una sezione apposita.

Il Teatro del Fuoco è divenuto negli anni brand testimonial della cultura italiana nel mondo. Così come annunciato da Forbes, testata giornalistica statunitense il Teatro è uno dei 12 appuntamenti più cool al mondo per cui vale la pena fare un viaggio. I dieci anni dalla sua prima rappresentazione vogliono raccontare in modo speciale la storia della manifestazione che valorizza le bellezze culturali del Mediterraneo e dell’Italia intera.