bimbo impiccato brescia, Brescia, suicidio bambino brescia, suicidio bimbo brescia, suicidio bimbo travagliato

Sgomento a Migliarino (Ferrara), dove una donna ha partorito per poi nascondere il corpo del neonato nel freezer: il piccolo è stato trovato morto in casa, mentre la donna si è recata in ospedale dicendo di essere caduta 4 giorni prima. La donna è andata in coma e al suo risveglio ha ammesso il fatto.

Al momento la donna M.R., 40 anni (sposata con sei figli), è ricoverata in gravi condizioni a causa di una gravissima emorragia mentre procura e polizia hanno aperto un’inchiesta sull’accaduto, sequestrando l’abitazione.

I medici che hanno visitato la donna (uscita dal coma solo nella giornata di ieri) ipotizzano che abbia potuto avere un aborto o un parto prematuro di un neonato di sei mesi. Il ritrovamento del neonato da parte degli agenti è avvenuto dopo 2 giorni di ricerche (martedì e mercoledì).

Le indagini e l’autopsia dovranno accertare anche se il feto è nato vivo e se la morte sia stata provocata dal gesto della madre oltre a ricostruire il quadro familiare che fa da sfondo alla vicenda. Indagato è anche il marito, che aveva negato di sapere della gravidanza.