Wawrinka-Murray, Atp Finals, risultato Wawrinka-Murray

Wawrinka – Nadal  FINALE 2-6, 3-6, 1-6

Impressionante Nadal. La sicurezza, la forza e la precisione con cui vince il suo decimo Roland Garros è impressionante (15esimo slam). In tutto il torneo non ha perso nemmeno un set. Come si fa a discutere? Wawrinka si arrende subito, eppure non gioca male e ha fatto vedere in semifinale contro Murray di cosa è capace sulla terra. Ma Nadal è mostruoso, forse mai stato così forte neanche a un’età più giovane. Lo spagnolo è un muro invalicabile, non sbaglia una scelta tattica, è diventato fortissimo anche con il rovescio, sta fisicamente benissimo: nessuno oggi gli avrebbe tenuto testa, nemmeno il Djokovic delle passate stagioni.

Qualunque numero oggi certifica la superiorità schiacciante del maiorchino: al servizio, col dritto e col rovescio, a rete. Niente da fare, il pubblico parigino avrebbe forse voluto vedere più partita ma il prezzo del biglietto ci sta tutto perché un Nadal così probabilmente sarà difficile rivederlo. Nadal torna a vincere dopo due anni a vuoto: i primi nove successi sono arrivati tra il 2005 e il 2014 (con un solo intermezzo per Federer nel 2009). Poi Wawrinka e Djokovic. E ora di nuovo Nadal, il re.

Nadal si commuove alla premiazione, dove fanno scorrere le immagini dei suoi dieci successi: “Posso solo dire grazie a tutti, in particolare a mio zio (che è accanto a lui sul palco), senza di lui avrei vinto molto ma molto di meno. Questo è un torneo speciale che preparo in modo speciale. Vi vediamo l’anno prossimo”.

LA DIRETTA

W-N 1 – 6: BREAK. Wawrinka cede di schianto, quasi quasi esulta di più lui. Il supplizio è finito, Nadal è di nuovo re di Parigi.

W-N 1 – 5: Adesso non ha più senso commentare. Lo spagnolo è devastante come Attila. Game a 0 e Wawrinka è stremato.

W-N 1 – 4: BREAK. Wawrinka sul 30 a 15 mette alle corde Nadal e lo spagnolo con un prodigio lo passa a rete. Altro punto pazzesco, uno dei tanti di uno straordinario game. Il miglior Wawrinka di oggi ma Nadal è strepitoso: difende cinque volte il vantaggio dello svizzero e quando ha la prima palla break la trasforma. Applausi a scena aperta per entrambi.

W-N 1 – 3: Neanche sullo 0 – 30 Nadal si scompone: servizio e dritto e voilà, anche questo game è suo, sebbene ai vantaggi.

W-N 1 – 2: Ecco Wawrinka, sfrutta un rallentamento di Nadal e si aggiudica il servizio: ma ancora una volta gli applausi sono per un rovescio lungolinea vincente dello spagnolo.

W-N 0 – 2: Nella boxe qualcuno a questo punto butterebbe l’asciugamani sul ring. E Nadal regala al pubblico anche una stop volley praticamente perfetta. Ingiocabile. Game a 0.

W-N 0 – 1: BREAK. Un colpo a destra, uno a sinistra, uno a destra e uno a sinistra. Nadal sgretola Wawrinka e strappa il servizio a 15: allo svizzero finisce per mancare l’ossigeno. E ormai anche la fiducia.

Nadal è una gioiosa macchina da guerra, altri 44′ e il Roland Garros è quasi in tasca. Piccoli segnali di risveglio per Wawrinka che a metà set sembra sul punto di accartocciarsi: reagisce da campione ma Nadal è troppo sicuro, quasi perfetto nelle scelte tattiche e sempre più efficace anche con il rovescio.

W-N 3 – 6: Nadal, tremendamente Nadal. Wawrinka cerca di reagire ma riesce solo a distruggere una racchetta. Nadal è una montagna insormontabile.

W-N 3 – 5: Wawrinka rimonta da 0 – 30. Bravo. Ma si vede che in un’ora è invecchiato di tre anni.

W-N 2 – 5: No, stavolta Wawrinka non c’entra. Questo Nadal oggi non perderebbe contro nessuno. Game a 0 con un ace.

W-N 2 – 4: Wawrinka tiene faticosamente il servizio anche perché due spettacolari incroci di Nadal terminano fuori di un millimetro. Ma la standing ovation è per Nadal che conquista un punto con un dritto pazzesco quando sembrava ormai battuto.

W-N 1 – 4: Il miglior game del match. Wawrinka sale di tono ma ancora non basta per mettere in crisi un Nadal potente e sicuro.

W-N 1 – 3: Sussulto d’orgoglio di Wawrinka che conquista il game a 15 (dopo averne persi 7) grazie a un ottimo rovescio e si “aggrappa” alla partita.

W-N 0 – 3: Salvate il soldato Wawrinka, Nadal lo sta asfaltando. Altro game a 15. Nel secondo set i punti sono 12 a 2.

W-N 0 – 2: BREAK. Nadal è preciso come un computer. Strappa il servizio a 0 e conquista il sesto game consecutivo. Se Wawrinka non trova la soluzione la finale durerà poco.

W-N 0 – 1: Stesso copione del primo set. E Nadal, al servizio, chiude a 30 grazie a uno splendido rovescio incrociato.

Primo set modesto sul piano spettacolare e verdetto giusto in 43′: Nadal dimostra ancora grande forza fisica, Wawrinka non è nemmeno vagamente ai livelli della semifinale. 3 a 1 per lo spagnolo gli ace e 10 a 4 i colpi vincenti.

W-N 2 – 6: BREAK. Nadal sgretola l’avversario con il dritto. Allo svizzero non basta un buon servizio.

W-N 2 – 5: Nadal batte bene e aumenta la potenza, Wawrinka sembra stanco e cede a 15.

W-N 2 – 4: PRIMO BREAK. Nadal si porta sullo 0 – 40, Wawrinka è falloso e cede il servizio a 15.

W-N 2 – 3: Nadal aumenta il ritmo, usa di più il dritto, si porta sul 40 a 0 e tiene il servizio facilmente.

W-N 2 – 2: Nadal spreca ben quattro palle break (un paio per il servizio dell’avversario) e Wawrinka ringrazia, aggiudicandosi un game lunghissimo (18 punti). Ma il match non decolla.

W-N 1 – 2: Spettacolare punto del 30-40 per Wawrinka. Nadal concede una palla break ma è bravo ad annullarla (anche due ace dopo un errore del giudice di linea)

W-N 1 – 1: Lo svizzero si rimette in carreggiata dopo lo 0-15. Anche un ace per lui.

W-N 0 – 1: Wawrinka falloso alla risposta, Nadal vince a 0.

ore 15.10:  Ultimo atto del Roland Garros, Wawrinka contro Nadal, entrambi già vincitori a Parigi. I due sono già in campo per gli scambi di riscaldamento. Nadal serve per primo.

Wawrinka cerca il quarto successo su quattro nelle finali. Lo svizzero, prima della semifinale vinta meritatamente contro Murray, non aveva mai perso un set nel torneo ed è il più anziano finalista del Roland Garros (prima di lui era stato Nikki Pilic nel 1975). Nadal potrebbe conquistare il decimo Roland Garros della sua carriera (mai successo in uno Slam). Quest’anno a Parigi lo spagnolo ha perso solo 29 game (record personale), l’unico ad aver fatto meglio fu Bjorn Borg nel 1978 quando ne aveva persi 27.

Wawrinka e Nadal si sono affrontati 18 volte nei precedenti e lo spagnolo è in vantaggio 15-3 (6-1 sulla terra battuta). Nelle ultime sei sfide il confronto è in partita con tre vittorie per parte. L’ultima per lo svizzero risale al 2015 a Parigi Bercy.