Acireale, Angelo Leonardi, arresto Nikita Gromokov, Nikita Gromokov, omicidio Acireale, omicidio stazione Acireale, ucciso Angelo Leonardi, uomo ucciso Acireale

Le immagini catturate dalle telecamere di sorveglianza hanno incastrato un 25enne russo originario di Mosca ma con passaporto italiano, Nikita Gromokov, fermato dai carabinieri con l’accusa di aver ucciso Angelo Leonardi, il 61enne deceduto in ospedale per un infarto due ore dopo essere stato pestato vicino alla stazione di Acireale (Catania).

Il giovane è ora accusato di omicidio preterintenzionale aggravato. Secondo alcune ricostruzioni, la vittima sarebbe stata pestata poiché accusata di aver sottratto il portafoglio alla sua compagna.

I carabinieri della compagnia di Acireale sostengono che Gromokov abbia incontrato fortuitamente il 61enne vicino alla stazione ferroviaria di Acireale.

Dalle accuse del giovane ne è scaturita una lite, durante la quale il 25enne ha colpito con calci e pugni, a più riprese, la vittima. Subito dopo, il russo, la sua fidanzata e un’amica sono saliti su un treno diretto a Messina, da dove hanno poi raggiunto Milazzo, dove i tre sono residenti.