Scontri a Torino durante i controlli di polizia nei locali della movida. Una giovane attivista del centro sociale Askatasuna è stata denunciata: i reati sono resistenza, lesioni e violenza a pubblico ufficiale. La posizione di altre persone è al vaglio degli investigatori.

Per ricostruire l’accaduto un pubblico ministero della procura sta ascoltando numerosi testimoni. Quello che è emerso è che al termine dei controlli due commissari di polizia sono stati accerchiati e picchiati da un folto gruppo di contestatori: uno di loro, colpito da un calcio al torace, ha una costola incrinata. Subito dopo è scattata la carica del reparto mobile.

“Gli spazi comuni della città sono aperti e appartengono alla cittadinanza, tutta. Essere sindaca di una città al servizio dei cittadini e delle cittadine significa garantire una civile convivenza all’interno di questi spazi che devono essere sicuri, vivibili e accessibili. Per questo, quello che è successo ieri sera e negli ultimi giorni non si deve più ripetere”, ha scritto la sindaca di Torino, Chiara Appendino, in un lungo post su Facebook.