Il Lipsia e il Salisburgo potranno partecipare alla prossima edizione della Champions League. La Uefa ha dato il via libera dopo aver certificato che la Red Bull è proprietaria della squadra tedesca, mentre in Austria risulta semplicemente lo sponsor principale della squadra austriaca.

L’incontro decisivo si è svolto venerdì scorso a Nyon dove i dirigenti delle due squadre hanno incontrato i delegati della Uefa. I due club sono risultati a sé stanti, anche a livello giovanile.

Il Lipsia ha seriamente rischiato l’esclusione dalla competizione europea nonostante uno straordinario campionato chiuso col secondo posto. Infatti il Salisburgo aveva il diritto alla partecipazione alla Champions League in quanto campione d’Austria ha ottenuto un posizionamento migliore in classifica.