Avrebbe urlato “Allah Akbar” prima di scagliarsi contro un agente armato di coltello. È successo all’aeroporto di Flint, in Michigan. L’aggressore è stato arrestato mentre la vittima è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche con una ferita al collo.

A dare le prime notizie sono i media americani. L’Fbi starebbe indagando l’episodio come “possibile atto di terrorismo”, riporta la Nbc. L’aeroporto di Flint, in Michigan, è stato evacuato.