Sei missili lanciati da navi militari russe schierate nel Mediterraneo orientale hanno distrutto postazioni di comando e depositi di armi e munizioni dell‘Isis vicino ad Akerbat, nella provincia siriana di Hama: lo riferisce il ministero della Difesa russo.

“I lanci di sei missili da crociera Kalibr, sostiene Mosca, sono stati effettuati dalla parte orientale del Mediterraneo dalle fregate ‘Ammiraglio Essen’ e ‘Ammiraglio Grigorovich’ e dal sottomarino ‘Krasnodar’ su obiettivi del gruppo terroristico Isis in Siria”.

Altri obiettivi dell’Isis, fa sapere ancora il ministero della Difesa russo, sono stati colpiti con successivi raid aerei. Mosca sottolinea anche di aver avvertito in tempo Turchia e Israele dell’attacco.