I suoi figli non volevano scendere dall’auto e lei li ha chiusi dentro per punizione, poi la donna, Cynthia Marie Randolph, è entrata in casa dove ha fumato marijuana e dormito.

Quando si è decisa a tornare verso l’auto, che era parcheggiata al sole, i due bambini, una di due anni e uno di 16 mesi, erano morti. È accaduto a Weatherford, in Texas. Quando la donna è stata arrestata, agli investigatori aveva raccontato che la piccola si era chiusa nell’auto con il fratellino a sua insaputa e che, quando si era accorta di quello che era successo, aveva rotto un finestrino della vettura per cercare di salvare i piccoli. In realtà la donna aveva trovato i figli a giocare nell’auto poco dopo mezzogiorno e, quando la bambina si è rifiutata di uscire, li ha chiusi dentro.

L’episodio è successo alla fine di maggio, quando la temperatura esterna era di 35,5 gradi centigradi, ma la notizia è stata diffusa solo nelle ultime ore.