arresto pedofilo cuneo, cuneo adescava minori, cuneo pedofilo, direttore sportivo calcio pedofilo, ds adescava minori, pedofilo cuneo

Un direttore sportivo di una squadra di calcio giovanile del Cuneese, un ragazzo di 24 anni, è stato arrestato con l’accusa di aver adescato minori in chat per oltre tre anni. L’indagine era partita circa 2 anni fa su segnalazione da parte di un ragazzo di 14 anni, vittima di un tentativo di adescamento.

La polizia postale di Torino ha eseguito nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Nell’arco di tempo preso in esame dagli investigatori, è emerso come il giovane avrebbe approfittato di più di 100 ragazzini.

I giovanissimi caduti nella trappola del loro aguzzino sono quasi tutti appartenenti al mondo del calcio giovanile e dilettantistico, contattati tramite molteplici canali social quali ì Facebook, Whatsapp, Kik e Telegram.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, riusciva, mediante l’uso di profili fake femminili, ad avere contatti attraverso varie piattaforme, con i ragazzi, impossessandosi dei loro selfie erotici che di volta in volta richiedeva agli stessi per poi ricattarli in cambio del proprio silenzio o proponendo rapporti sessuali. Secondo gli investigatori lo stalker non avrebbe mai incontrato fisicamente le sue vittime.