A seguito della scomparsa di Simone Scheuer Souza, marittima 36enne che si trovava sulla nave da crociera Msc Musica partita da Venezia e arrivata a Brindisi il 19 giugno scorso, la procura di Brindisi ha aperto un fascicolo per omicidio volontario. Gli agenti della Polmare hanno acquisito i filmati delle telecamere interne alla nave da crociera. Ascoltate alcune persone vicine alla donna, brasiliana, che lavorava a bordo come addetta alle pulizie.

La scomparsa è stata segnalata nella notte tra il 18 e il 19 giugno, quando la Msc si trovava all’altezza di Pescara dove si è fermata per circa un’ora prima di riprendere la rotta verso Brindisi, porto in cui è arrivata in ritardo. Le ricerche nell’Adriatico, compiute dai militari della capitaneria di porto hanno dato esito negativo.

I famigliari di Simon, la madre e il fratello che si trovano in Brasile, avevano lanciato un appello. Gli investigatori hanno sottoposto a sequestro tutto quanto è stato rinvenuto nella cabina della donna. Non vi sono elementi certi, al momento, che consentano una compiuta ricostruzione dei fatti. Il fascicolo è aperto nei confronti di persone non identificate.