assessori micari, Fabrizio Micari, intervista micari, intervista micari sì24, Micari, programma micari, regionali micari

Il listino del Presidente, la squadra di governo e i punti principali del programma: il candidato del centrosinistra Fabrizio Micari ha parlato ai microfoni di Sì24 dalla sede di via Libertà dando succose anticipazioni sui prossimi annunci ufficiali. Nel suo listino figurano la capogruppo Pd all’Ars Alice Anselmo, il capogruppo di Sicilia Futura Nicola d’Agostino, la vicepresidente della Regione Mariella Lo Bello, il responsabile organizzativo del Pd Antonio Rubino, la deputata Pd Valeria Sudano e il deputato Ap Vincenzo Vinciullo. Clicca il video per l’intervista completa.

Successivamente l’ex rettore dell’Università di Palermo ha voluto regalare “qualche chicca” sulla possibile squadra di governo.:

Alessandro Baccei assessore all’Economia: “Nasce a Massa (MS) il 21 luglio 1965. Si laurea a 25 anni col massimo dei voti e la lode. Poco più che trentenne è stato dirigente di aziende come Accenture, Danone Group, Consiel, Ernst & Young lavorando anche per Finmeccanica, Sogei, Inail, Miur, Comune di Roma e Regione Abruzzo. Dal 4 novembre del 2014 ha assunto la carica di assessore regionale dell’Economia della Regione Siciliana”.

Emiliano Abramo assessore alle Attività sociali: “Nasce a Catania 37 anni fa e a soli 15 anni entra a far parte della Comunità di Sant’Egidio, celebre associazione impegnata nel volontariato “di frontiera”. Si è laureato in Scienze Politiche a Catania ed attualmente è ricercatore presso l’Università Tor Vergata di Roma.

Giuseppe Biundo assessore in pectore alle Attività produttive:  “Brillante 36enne ‘particolarmente attivo nel settore della consulenza manageriale e che si è occupato di ricerca di fondi per l’innovazione’, spiega Micari.

Giuseppina Torregrossa assessore alla Cultura: “Nata a Palermo il 21 agosto 1956, Giuseppina Torregrossa si è laureata in medicina e chirurgia e specializzata in ginecologia lavorando alla clinica ostetrica del policlinico Umberto I di Roma. Ha esordito come scrittrice a 51 anni, nel 2007, con il romanzo “L’assaggiatrice”. Nel 2009 ha pubblicato “Il conto delle minne”. Con il monologo teatrale “Adele” ha vinto nel 2008 il premio opera prima “Donne e teatro” di Roma. Nel 2013 è finalista del premio Fedeli, mentre nel 2015 vince il Premio letterario internazionale Nino Martoglio e il premio Baccante.