Modella, designer, body activist. Ashley Graham, la modella americana nota per le sue forme prorompenti, si definisce così sul suo profilo Instagram da 5 mln di fan. Alta 1.75 per 91 kg, la modella curvy ha raccontato al Corriere.it in occasione della presentazione della sua capsule per Marina Rinaldi “Let’s Denim” alcune problematiche che ha dovuto e che continua ad attraversare a causa del suo peso. Una forma fisica che lei ama mettere in mostra ma che a tanti appare inopportuna.

“Crescendo sono sempre stata l’amica più grassa, avevo i segni della cellulite e un ex ragazzo che mi ha lasciata perché pensava che sarei diventata grassa come sua madre. Il bullismo è un grosso problema soprattutto sui social, dove tutti pensano di poter esprimere un parere. Tuttora mi succede di essere oggetto di aggressioni verbali, ma tutto dipende da come le gestisci”.

Ashley odia terribilmente il fotoritocco: “Non sopporto che qualcuno modifichi la mia faccia o mi faccia i fianchi stretti. Credo che sia ingiusto soprattutto per le donne comuni che lo vedono e che pensano che il mio corpo sia così, mentre invece è soltanto una bugia».