A pochi giorni di distanza da Andrea Pirlo, un’altra colonna dell’ultimo grande Milan alza bandiera bianca. Nella notte italiana, infatti, Kakà, impegnato nel campionato di MLS con gli Orlando City ha annunciato, in un’intervista al quotidiano brasiliano Globo Esporte, la propria volontà di lasciare il calcio giocato: “Giocare per me non è più un piacere, accuso il peso dei miei trentacinque anni e sento dolore al termine di ogni partita, non è più come prima”.

Guardando al futuro, il vincitore del Pallone d’Oro 2007 ha ipotizzato la possibilità di ripercorrere le orme di Zidane, attuale allenatore del Real Madrid: “Fare quello che ha fatto lui è stata una buona idea, fermandosi per un po’ per studiare prima di iniziare ad allenare nelle serie minori. Vorrei imitarlo”.