Ha ucciso, sgozzandole una a una, 135 pecore e non contento anche 4 cani. A rendersi colpevole di questa azione brutale ed esasperata, compiuta in un comune di Ploaghe in provincia di Sassari, un pastore di 62 anni che al momento ha fatto perdere le sue tracce.

Il fatto è stato scoperto da alcuni pastori allarmati dall’odore acre dell’aria, dovuto dalle carcasse ammassate degli animali, che dopo il delitto sono state gettate in un fossato.

Il proprietario era già noto alle forze dell’ordine: secondo quanto accertato dalla Forestale e dalla polizia locale, l’uomo avrebbe perso il controllo dopo aver capito che la coop alla quale vendeva il latte non avrebbe più accettato il prodotto per l’alta carica batterica.