Spesso i nostri amici animali ci fanno capire quando qualcosa non va o quando un’attività non è di loro gradimento. Questo è quello che è accaduto alla CIA con Lulu, un cucciolo di labrador nero. Lulu è un K9, cane poliziotto entrata a far parte del programma di addestramento per annusare e riconoscere materiale esplosivo.  Fin da subito però dimostrato di non accettare di buon grado il compito assegnatele.

L’agenzia di intelligence americana ha riportato la storia in un blog sul suo sito ufficiale. Il post racconta di come Lulu per alcune settimane abbia manifestato disinteresse nel rilevamento degli esplosivi. Come la maggior parte delle persone che hanno giorni buoni e giorni brutti anche i cani possono aver qualche giornata no. Dimostrano pigrizia nell’eseguire i compiti assegnati o addirittura lo ignorano. Solitamente, come è stato notato in altri colleghi di Lulu, questo comportamento può durare un giorno, massimo due

Lulu-cane-licenziato-dalla-CIA-2JPGCosì gli addestratori diventano degli psicologi per i loro compagni a quattro zampe: qualche volta il cucciolo è annoiato e ha bisogno di riposo o di maggiori stimoli, qualche volte è allergico a un cibo in particolare. Ma Lulu ha dimostrato per diverso tempo di rifiutare l’addestramento, non facendosi convincere neanche da giochi e snack: “Per i nostri istruttori l’imperativo è che i cani si divertano nel lavoro che fanno – spiegano sul blog -. Talvolta però, anche se i cagnolini superano tutti i test e imparano a riconoscere l’odore degli esplosivi, fanno capire che quella non è la vita che fa per loro“.

Lulu-cane-licenziato-dalla-CIA-3 JPG

La scelta quindi è stata inevitabile e Lulu è stata licenziata dalla CIA e allontanata dalla scuola di addestramento. Ma niente paura, perché il suo addestratore ha deciso di adottarla e adesso le sue uniche attività sono annusare conigli e scoiattoli e giocare felice con la sua nuova famiglia.