Giunta ormai alla dodicesima edizione, inizia oggi il Roma Film Fest 2017. Il red carpet più lungo del mondo ha ancora una volta unito l’ingresso del Parco della Musica al suo Auditorium, opere di Renzo Piano. Tre le sale di proiezione messe a disposizione della Festa del Cinema Santa Cecilia con  2000 posti, Petrassi con 650 posti e il teatro studio con 600 posti. Oggi apre anche il “villaggio del cinema” con una libreria, un grande ristorante e alcuni punti ristoro per gli ospiti d’onore e il pubblico e il CineCampus.

Il film ad inaugurare il festival sarà Hostiles, un western drammatico di Scott Cooper con Christian Bale e Rosamunde Pike, basato sul conflitto con i nativi americani. Ambientato nel 1892, Hostiles ripercorre il viaggio di un capitano dell’esercito che scorta un famiglia Cheyenne verso il Montana, la terra d’origine. Grande attesa per il film della regista premio Oscar Kathryn Bigelow Detroit, Logan Lucky di Steven Soderbergh con Daniel Craig e Channing Tatum, Last flag flying di Richard Linklater e Borg McEnroe di Janus Metz Pedersen con Shia LaBeouf sulla storica rivalità tra i tennisti Björn Borg e John McEnroe.

Trailer di Borg McEnroe:

Tra gli italiani presenti in gara i fratelli Taviani con il film Una questione privata basato sull’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio e Paolo Genovese che porta al festival The place con Valerio Mastandrea, Sabrina Ferilli  e Silvia d’Amico. Importante ospite atteso David Lynch che ritirerà il premio alla carriera. Invitati anche Fiorello e Gigi Proietti che con i loro intermezzi animeranno il festival. Fuori concorso Wonder Wheel di cui Woody Allen, che non presenzierà alla manifestazione, ha inviato il trailer ufficiale prima dell’uscita nelle sale programmata per il 1° dicembre, data del compleanno del regista sceneggiatore.

La Festa del Cinema di Roma continuerà fino al 5 novembre seguita dal direttore artistico Antonio Monda e prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis.