PALERMO – Se nel resto d’Italia di diffonde sempre di più la festività pagana di Halloween, in Sicilia permangono le tradizioni legate alla notte fra l’1 e il 2 novembre. Leggenda vuole che, in occasione della Festa dei Morti, i defunti visitino i propri cari e lascino ai bambini doni e dolci. Il tipico “cannistru” portato in regalo contiene biscotti, frutta martorana e pupe di zucchero con cui deliziare i palati dei più piccoli.

LEGGI ANCHE: Halloween 2017: tutti gli eventi in Italia consigliati da Si24

Anche quest’anno mercoledì 1 e giovedì 2 il centro storico della capoluogo siciliano si animerà con gli eventi della Notte di Zucchero ideata da Giusi Cataldo. Oltre 100 gli artisti coinvolti negli spettacoli che si svolgeranno a piazza Pretoria e negli spazi adiacenti, piazza Bellini, palazzo Bonocore, palazzo delle Aquile e il monastero di Santa Caterina.

Il programma

Laboratori manuali, spettacoli teatrali, favole e danze con ingresso gratuito all’insegna del divertimento di bimbi e adulti accompagnatori. Da tenere d’occhio l’angolo di “trucco e parrucco” in cui Pino Ciacia e il suo staff si occuperanno di realizzare look a tema, gli spettacoli circensi a cura di Circ’Opificio, i momenti musicali della Banda alle Ciance e le danze storiche del Gattopardo a cura della compagnia nazionale di danza storica Harmonia Suave. Durante la serata la facciata di  Palazzo Bonocore si illuminerà con le opere di videomapping della videomaker e fotografa palermitana Mapi Rizzo.

Quest’anno la manifestazione patrocinata dal Comune di Palermo ha coinvolto anche le scuole materne che hanno realizzato dei piccoli lavoretti che verranno esposti giorno 2.