Stefania Saccardi, assessore alla Sanità e alle politiche sociali della Regione Toscana, è al centro di uno scandalo. L’assessore del Pd infatti vive in una casa di proprietà dell’Istituto di Sostentamento del Clero della diocesi di Firenze, pagando un canone calmierato e dichiarando di essere proprietaria solo di un immobile.

Peccato che al catasto la Saccardi risulti proprietaria o comproprietaria di 14 immobili per un totale di 1.264 metri quadri. Inoltre l’istituto nel quale abita è tra gli enti che partecipano al fondo regionale per l’housing sociale che elargisce 5 milioni annui.

A denunciare il fatto è Giovanni Donzelli, capogruppo di Fratelli d’Italia. La donna, nonostante le informazioni appena emerse, si candida a essere il nuovo governatore della Regione. “Quell’appartamento l’ho affittato una decina di anni fa – ha detto l’assessore, precisando che lo ha ristrutturato a sue spese – “Le 14 case di cui è proprietaria? Frutto dell’eredità del padre. Non ci percepisco un euro. Questo è il motivo, per il quale non li ho dichiarati”.