Alwaleed bin Talal, il principe miliardario saudita, è stato arrestato nell’ambito dell’operazione anti-corruzione voluta dal re Mohammed Salman.

Nel mirino del sovrano anche altri dieci principi e decine di ex ministri, accusati di aver messo “il loro interesse personale al di sopra di quello pubblico”. Il principe Miteb bin Abdullah, tempo fa considerato un contendente al trono, è stato invece rimosso dalla carica di capo della Guardia Nazionale.