Donald Trump ha deciso di porre fine al programma di protezione per circa 2.500 immigrati dal Nicaragua, che ora avranno 14 mesi di tempo per lasciare gli Stati Uniti. Ancora una presa di posizione della Casa Bianca contro l’immigrazione.

Per 57 mila immigrati dall’Honduras con lo status di residenza provvisoria il governo si è invece dato altri nove mesi di tempo. Restano in attesa di conoscere il loro destino 200 mila immigrati dal Salvador e 50 mila da Haiti il cui permesso scade all’inizio del prossimo anno.

Il via a questa nuova morsa è stato dato dal segretario di Stato americano Rex Tillerson che la scorsa settimana ha inviato una lettera al Dipartimento per la sicurezza interna. In pratica, l’amministrazione Trump pensa di togliere lo status di protezione temporanea (Tps) a tutti gli immigrati provenienti dall’America Centrale e da Haiti, aree non più considerate a rischio.