Ancelotti Nazionale Italia

Nazionale sì, ma non ora. Dagli studi de La Domenica Sportiva, Carlo Ancelotti respinge l’ipotesi che lo vorrebbe sulla panchina azzurra a partire dal prossimo giugno, in sostituzione di Giampiero Ventura: “Mi onora che tutti gli italiani mi vorrebbero come commissario tecnico, ma ho ancora voglia di allenare in un club, la Nazionale vorrebbe dire cambiare mestiere. Il calcio italiano ha dei problemi, e non credo di poter essere solo io l’uomo in grado di risolverli, è una questione di sistema”.

“Il Milan non mi ha contattato – chiosa Carletto – ma tornerei volentieri in Italia. Ammiro molto la Juventus e il lavoro svolto da Andrea Agnelli durante la sua presidenza”.