Il vicepresidente onorario del Foggia Calcio, Ruggiero Massimo Curci, è stato arrestato. L’accusa è autoriciclaggio. L’ordinanza emessa dal Gip di Milano su richiesta della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo lombardo.

Il commercialista foggiano accusato di aver finanziato la squadra nel 2015-16 e 2016-17 con parte di compensi in contante ricevuti per alimentare un sistema di evasione fiscale. Curci all’epoca era socio al 50% del Foggia. Tra i destinatari, l’attuale allenatore del Benevento, Roberto De Zerbi: 15.050 euro.