l'operazione è denominata 'talea'

Palermo, 25 persone arrestate per mafia VD/FT
Colpiti i mandamenti di San Lorenzo e Resuttana

di . Categoria: Cronaca, Sicilia

CALDERONE IGNAZIO

Venticinque persone sono state arrestate dai carabinieri di Palermo con l’accusa di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, favoreggiamento, ricettazione. 

Nell’operazione, denominata ‘Talea’, sono stati impegnati circa 200 carabinieri. Gli arresti hanno riguardato appartenenti ai mandamenti mafiosi di San Lorenzo e Resuttana.

Dalle indagini emerge come le due famiglie mafiose riescano ancora a imporre il pizzo ai commercianti. A capo del mandamento c’era Maria Angela Di Trapani, figlia di un capomafia e moglie dello storico boss Salvino Madonia.

La donna era già giunta agli onori della cronaca perchè i pentiti, in passato, hanno parlato del ruolo di Mariangela Di Trapani, tanto che venne arrestata nel 2008. Per gli inquirenti reggeva le sorti del clan mentre il marito, pluriergastolano, era detenuto al 41 bis, riuscendo a portare all’esterno gli ordini che il boss mandava ai suoi dal carcere. Condannata a 8 anni, ha scontato la pena.

Moglie di Salvino, killer dell’imprenditore Libero Grassi, sfruttava i colloqui in carcere col marito e i cognati Nino e Giuseppe, entrambi capimafia ergastolani, per mantenere i contatti dei familiari col mandamento di Resuttana, guidato dai Madonia dai tempi in cui a comandare era il suocero di Mariangela, Francesco.

Dall’inchiesta dell’Arma viene fuori il ruolo attuale della donna, che avrebbe preso le redini del clan, e il peso che la famiglia Madonia continua ad avere in Cosa Nostra.

5 dicembre 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO







LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news