Il maltempo, in Emilia Romagna, sta concedendo una piccola tregua e così è rientrata l’emergenza di primo livello. Adesso arriva la conta dei danni. All’indomani dell’alluvione che ha colpito l’Emilia Romagna sono ancora tante le persone sfollate e i gruppi di lavoro all’opera per limitare il più possibile i disagi.

Le operazioni dei vigli del fuoco hanno ripreso all’alba con mezzi anfibi ed elicotteri: 400 gli interventi dei pompieri finora, 374 le persone tratte in salvo. Parte degli abitanti hanno passato la notte fuori casa. Gli inviati di News Mediaset sono andati nei comuni di Poviglio e Brescello (tra i più danneggiati dall’ondata di maltempo) a raccogliere le testimonianze degli sfollati. E intanto, a presidio delle abitazioni lasciate vuote, arrivano a vigilare i carabinieri per evitare lo sciacallaggio.