Dopo le accuse per l’omicidio di Meredith Kercher e la prigione, Amanda Knox passa per lo showbiz. Dopo essere stata scagionata la ragazza è tornata negli Stati Uniti, ha scritto un libro, è stata ospite in diverse trasmissioni televisive e adesso sbarca su Facebook con uno show tutto suo: “The Scarlet Letter Reports”.

Cinque puntate trasmesse sulla nuova piattaforma Facebook lanciata da Zuckerberg, Watch, e sul canale di Vice dedicato alle donne, incentrate sul tema della discriminazione di genere.

Lo show esplorerà il cosiddetto “public shaming” attraverso una serie di interviste, condotte dalla Knoz, a personaggi come Amber Rose o Daisy Coleman, vittime di stupro.

“Mentre ero sotto processo per un omicidio che non ho commesso, il mio pubblico ministero mi ha dipinto come una femme fatale con poteri magici per controllare gli uomini”, ha detto Knox in una dichiarazione. “Ho perso anni della mia vita in prigione a causa di stereotipi misogini. In ‘The Scarlet Letter Reports’, spero di riumanizzare le donne che sono state ugualmente umiliate e vilipese ed elevare lo standard di come si pensa e si parla delle donne in pubblico”.