Si è concluso a Galati Mamertino, in provincia di Messina, la quarta edizione del Festival del Giornalismo enogastronomico. A guidare le tre serate degustative della kermesse, dedicata al buon cibo, è stato il presidente di Slow Food Sicilia, Saro Gugliotta

Il Festival si svolge da quattro anni a Galati, piccolo comune da 2800 abitanti ricco nella sua biodiversità:”Galati Mamertino è un piccolo paese ma grande nella sua tradizione dell’enogastronomia dei Nebrodi. Questo è un paese ricco di biodiversità, in cui ci sono quattro presidi: dal suino nero, alla provola dei nebrodi, per non parlare dell’oliva minuta e all’ape nera. Tutti elementi che rappresentano la punta di un iceberg di tantissimi altri prodotti che rendono questo paese integro e vero”.

Obiettivo di Slow Food e del festival è quello di ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. “La prima operazione è rendere consapevole la gente della ricerca del cibo di qualità. In posti come Galati, che hanno delle limitazioni di produzione, bisogna fare in modo di far conoscere il territorio attraverso i suoi prodotti più importanti”.