Una porzione di parete di circa un metro e mezzo è crollata nella zona archeologica di Pompei. Il muro appartiene alla domus chiusa al pubblico, la Casa della caccia ai tori. Il crollo sarebbe stato causato dal maltempo che gli scorsi giorni ha colpito l’area campana. 

Il soprintendente Massimo Osanna ha tranquillizzato tutti: “L’intonaco non è stato danneggiato. Non ci sono danni archeologici perchè il muro è intatto e si può ricollocare in sito”.

 

Credit: https://twitter.com/pompeii_sites