Con un kit composto da una piccola ampolla di acqua benedetta, un lumino, un libriccino con gli auguri dell’arcivescovo Mario Delpini e una busta per la tradizionale offerta natalizia, la benedizione natalizia a Castellanza, un comune in provincia di Varese, è diventata “fai da te”.

A darne notizia è il quotidiano La Prealpina spiegando che le prime a ricevere il kit sono state le famiglie dei bambini che frequentano gli asili cittadini, il catechismo e le società sportive oratoriane, mentre agli altri parrocchiani è stato consegnato al termine delle Messe di sabato 16 e domenica 17 dicembre.

L’iniziativa è stata promossa dalla Comunità pastorale dei Santi Giulio e Bernardo, che il parroco don Walter Magni ha spiegato sostenendo che “i genitori avranno così l’opportunità di presiedere la benedizione nella propria casa nel momento più adatto, preferibilmente nei giorni della Novena (cioè dal 17 al 24 dicembre), magari davanti al presepe”. 

Una rivoluzione rispetto al tradizione “porta a porta” che, come sottolineato nell’articolo, non è piaciuta a molti e non sono mancate le polemiche.