Paul NBA

Proprio quando la striscia degli Houston Rockets sembrava inarrestabile, sono arrivati gli avversari meno sospetti a interromperla. Nella notte NBA, i Los Angeles Lakers si sono imposti sul parquet del Toyota Center, grazie al career high del rookie Kyle Kuzma, autore di 38 punti, in una serata opaca al tiro per i texani, se escludiamo i 51 punti di James Harden, davvero imprendibile per le difese in questa prima metà di stagione. 

Continua il momento di forma altalenante per i Boston Celtics, battuti in casa dai Miami Heat in una prova d’orgoglio dell’idolo del TD Garden Kelly Olynyk, che ha messo a referto la miglior prestazione della sua carriera. Bene, invece, Golden State Warriors e San Antonio Spurs, vittoriosi rispettivamente contro Grizzlies e Trail Blazers. 13 punti per Marco Belinelli nella sconfitta interna di Atlanta con i Pacers, mentre Danilo Gallinari, ancora non al meglio, non ha preso parte alla vittoria dei suoi Clippers su Phoenix. 

I risultati della notte

Charlotte Hornets-Toronto Raptors 111-129

Atlanta Hawks-Indiana Pacers 95-105

Boston Celtics-Miami Heat 89-90

Brooklyn Nets-Sacramento Kings 99-104

Chicago Bulls-Orlando Magic 112-94

Houston Rockets-Los Angeles Lakers 116-122

Oklahoma City Thunder-Utah Jazz 107-79

Dallas Mavericks-Detroit Pistons 110-93

Denver Nuggets-Minnesota Timberwolves 104-112

Portland Trail Blazers-San Antonio Spurs 91-93

Golden State Warriors-Memphis Grizzlies 97-84

Los Angeles Clippers-Phoenix Suns 108-95