LeBron James Cleveland Cavaliers

Solo cinque le gare disputate nella notte NBA, con l’attesa per le partite natalizie che sale sempre di più. La vera notizia è il ritorno in campo di Isaiah Thomas, sul parquet solo per il riscaldamento prepartita, ma ormai di fatto pronto a fare il suo esordio con la maglia dei Cavaliers. Anche senza di lui, Cleveland è riuscita ad arrestare la striscia vincente di Chicago, fermatasi a sette risultati utili consecutivi. Come al solito, il protagonista è LeBron James, che ha dato vita a una prestazione a tutto tondo, chiudendo poi i conti nel finale, quando i Bulls provavano a rientrare grazie ai canestri di uno scatenato Markkanen. 

Ancora una brutta prestazione per i Boston Celtics, in piena crisi di gioco e di risultati, superati dai New York Knicks che hanno trovato in Michael Beasley il loro eroe a sorpresa: l’ex grande promessa a livello collegiale ha messo a referto 32 punti nel match del Garden, 28 dei quali nella seconda metà di gara. Sconfitti anche i San Antonio Spurs, mentre Toronto ha rimontato uno svantaggio di 22 punti per riservare a Philadelphia l’ottava sconfitta nelle ultime nove gare. 

I risultati della notte

Cleveland Cavaliers-Chicago Bulls 115-112

Philadelphia 76ers-Toronto Raptors 109-114

New York Knicks-Boston Celtics 102-93

Phoenix Suns-Memphis Grizzlies 97-95

Utah Jazz-San Antonio Spurs 100-89