Accroglianò Antonella, Anas, Andrea Musenga, Antonino Ferrante, Antonio Valente, appalti Anas, appalti truccati, appalti truccati Anas, arresti appalti truccati, arresti appalti truccati Roma, arresti Roma, Carmelo Misseri, Concetto Albino Bosco Lo Giudice, Elisabetta Parise, Emiliano Cerasi, Francesco Domenico Costanzo, Giovanni Parlato, Giovanni Spinosa, Giuseppe Colafelice, Giuseppe Ricciardello, nomi Anas, nomi arrestati appalti anas, nomi arrestati appalti truccati, Oreste De Grossi, Paolo Tarditi, Roma, Sergio Serafino Lagrotteria, Sergio Vittadello, Vincenzo Loconte, Vito Rossi

Brutte notizie per gli automobilisti, in particolare per chi percorre le autostrade. Dal 1 gennaio 2018, infatti, “l’adeguamento tariffario di competenza di Autostrade per l’Italia è pari all’1,51%”. Lo comunica la società “in base a quanto stabilito dal decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’Economia e delle Finanze”.

L’incremento, come previsto dalla Convenzione Unica per le concessionarie autostradali, include il recupero del 70% dell’inflazione reale e la remunerazione dei nuovi investimenti effettuati.