arresto 15enne napoli, arresto pestaggio arturo, arturo, bullismo napoli, ragazzo pestato napoli

“Un’assurda e immotivata violenza aggressiva di un branco“. Così il questore di Napoli Antonio De Iesu ha definito il pestaggio subito da un 15enne nel rione di Chiaiano. “Siamo sul pezzo. Da venerdì sera si stanno estrapolando immagini e ricostruendo i fatti. Abbiamo elementi investigativi su cui orientare le indagini”, ha aggiunto De Iesu.

Il ragazzino è stato operato e gli è stata asportata la milza. Dopo il pestaggio, il giovane è riuscito a ritornare a casa, a Melito (Napoli), ma il dolore era forte e così uno zio lo ha accompagnato all’ospedale di Giugliano dove medici hanno riscontrato il danno alla milza.

“Sono branchi che si mettono insieme, che eludono anche la sorveglianza dei genitori, forse assenti, e si rendono protagonisti di questi atti vili e di inaudita violenza”, spiega il questore. “Si sono verificati in aree diverse, con modalità diverse – continua De Iesu -. Sono minorenni deviati, il problema è andare a fondo e capire perché alcune aree generano questa devianza“.

Secondo le prime ricostruzioni sarebbero circa 15 i ragazzini entrati in azione con calci e pugni, verso le ore 18.30, davanti alla metropolitana di Chiaiano. Gli agenti della polizia, oltre a visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza, potrebbero presto sentire la vittima del pestaggio.