Fognini Australian Open

Continua, non senza qualche patema, la corsa di Fabio Fognini agli Australian Open. Nel match di terzo turno, il ligure ha faticato forse più del previsto contro il redivivo Benneteau, che sembrava non accusare la fatica del match vinto con David Goffin. Il francese è passato subito in vantaggio con un break all’inizio del primo set, senza poi concedere occasioni all’azzurro. 

Fabio, una volta assorbito il colpo, ha però portato il suo tennis a un livello superiore, soprattutto nei game di risposta, concedendo appena tre giochi nei due set successivi all’avversario. Un calo di tensione sul finire del quarto set ha riaperto la partita, ma nel momento decisivo Fognini ha ritrovato la miglior concentrazione e ha piazzato due break, chiudendo 6-3 al quinto. 

Agli ottavi di finale il Fogna se la vedrà con il vincente della sfida tra Tomas Berdych e Juan Martin del Potro, attualmente in corso. Sicuramente due avversari difficili, ma in queste due settimane australiane Fabio ha mostrato di poter competere con tutti.

A sorpresa, uno scatenato Chung pone fine alla corsa di Sascha Zverev, chiudendo 6-0 al quinto e continuando la maledizione del tedesco, mai oltre il quarto turno in un torneo dello Slam. Tutto facile invece per Dominic Thiem, dopo la paura del turno precedente con Kudla.