Il primo tapiro d’oro non si scorda mai. Soprattutto per un conduttore così amato dal pubblico italiano. “Colpevole”, a detta dei bellunesi, di non aver citato le meraviglie della loro città, Alberto Angela, conduttore di “Meraviglie”, è stato raggiunto da Valerio Staffelli che gli ha consegnato il premio.

Il conduttore ha cercato di farsi perdonare, spiegando le scelte attuate dalla sua redazione. “Abbiamo fatto un programma in 77 giorni, che copre tutta l’Italia. I furgoni della Rai hanno coperto 16 mila chilometri. Insomma è ovvio che in poco tempo bisogna fare scelte logistiche. Noi abbiamo scelto un luogo delle Dolomiti per far vedere quanto sono belle…ma ce ne sono anche in Veneto, a Pordenone. Comunque noi con il Veneto abbiamo un ottimo rapporto, mi dispiace che sia accaduto tutto questo. Prendo questo Tapiro, sorrido, vado avanti e cerco di coprire tutte le meraviglie della terra”.

Ecco il video: