Biagio Conte M5S, Claudia La Rocca tfr, Giorgio Ciaccio dona tfr, La Rocca dona Tfr, M5s dona tfr

“Si può scegliere di trascorrere la propria vita per rendere migliore e più bello un pezzo di mondo e cercando di migliorare la qualità della vita di coloro i quali non hanno avuto la nostra stessa fortuna”. Inizia così il lungo post firmato da Giorgio Ciaccio e Claudia La Rocca, ex deputati regionali del M5S, con il quale viene annunciata la decisione di donare parte del loro Tfr dell’Ars a diverse associazioni di Palermo.

Parte dei fondi, che ammontano in tutto a circa 20mila euro, andranno alla “Missione Speranza e carità” di Biagio Conte. Un’altra parte delle risorse sarà invece versata al fondo di garanzia dedicato all’emergenza abitativa creato dall’Oratorio salesiano di Santa Chiara. Parte della somma andrà poi all’associazione “Ridi che ti passa“, clown in corsia e quella per le Immunodeficienze Primitive (Spia).

Conosciamo bene la nostra città e siamo consapevoli del fatto che le necessità, le emergenze e le persone in difficoltà sono veramente tante, ma ritrovandoci nelle condizioni di dover prendere una decisione, in questa occasione, ormai da semplici cittadini, con l’intento di regalare un po’ di felicità, abbiamo scelto di donare le somme a delle realtà palermitane note per il grande e concreto lavoro svolto per la comunità e per l’importante e indiscusso valore sociale”, spiegano i due grillini

Sia La Rocca che Ciaccio sono imputati nel processo sulle firme false raccolte dal Movimento in occasione delle Comunali 2012 a Palermo. I due hanno ammesso le loro responsabilità. Claudia La Rocca, inoltre, viene considerata come la “miccia” che ha innescato la bomba a 5 stelle svelando i retroscena di quella convulsa notte del 3 aprile 2012.