L’ultimo arrivato nella scuola di Amici è il cantante Irama che si è presentato davanti alla commissione di canto con due suoi brani e ha ottenuto il sì da parte di tutti gli inseganti. Il primo dei professori che va a conoscerlo meglio in sala è Carlo Di Francesco. 

Veronica la scorsa settimana aveva tolto una sua coreografia a Brian perché non era contenta di come l’allievo la eseguiva e oggi gliene assegna un’altra. Il ballerino è molto contento e non vede l’ora di lavorarci. 

Paola Turci torna a parlare invece con la cantante Grace. “Stai lavorando nella direzione in cui ci siamo dette? Perché ho la sensazion che ancora ti nascondi, che non vai d’accordo con te stessa. La musica è quello che siamo, ti ho ascoltata ma mi è arrivato addosso il tuo non accettarti. Se vuoi continuare devi volerti bene”, le dice la docente. “Non ci riesco, mi faccio troppi complessi”, ammette la cantante che si mette a piangere, dispiaciuta. “Non voglio che questo sia un ostacolo”. 

I The Jab invece ascoltano per la prima volta il passaggio in radio del loro inedito “Elena”. Dopo l’ascolto, il leader della band ha un attimo di commozione negli spogliatoi.

Nel prossimo speciale di sabato si confronteranno in una prova comparata Filippo e Valentina in un passo a due dela maestra Celentano. “Me l’aspettavo, me lo immaginavo già”, dice Filippo. “La coreografia è difficilissima”, commenta Valentina. 

Nei giorni scorsi ai ragazzi è stato chiesto di fare una classifica dei loro compagni di squadra seguendo come metro il talento. Per la squadra del Ferro ultimo classificato risulta Yaser, opinione condivisa anche da Zerbi e Di Francesco che lo incontrano in aula. “Ma che ti sta succedendo?”, gli chiede Carlo. “Quando sei entrato non eri così”, gli fa eco Rudy. “Oggi sei per me nei tre peggiori, mentre quando sei entrato eri nei tre migliori. Per me avere carattere significa capirle da soli certe cose, non avremmo dovuto dirtelo noi”.

Filippo è in sala prove con Garrison e ha un momento di sconforto: “Ho paura che a prescindere da come posso ballare posso risultare sempre meno rispetto ai professionisti”, dice il ballerino che ha un leggero deficit fisico. Anche Garrison si commuove davanti alla consapevolezza del danzatore: “Qui dentro devi rubare tanto dagli altri. Tu devi rimanere qui dentro ancora tanto”.