In rete la vicinanza, seppur virtuale, è tanta, così come nella vita di tutti i giorni. Sono in tanti coloro che in queste ore stanno manifestando la loro solidarietà nei confronti di Nadia Toffa. La conduttrice e inviata de Le Iene ha rivelato ieri in diretta di aver combattuto il cancro, scoperto proprio pochi mesi fa. 

“Io sto benissimo, non ho niente di cui vergognarmi per i chili che ho perso, non mi vergogno della parrucca che indosso – ha detto ieri Nadia -. Ci sono stati dei momenti difficili, come quando vedi la prima ciocca di capelli che ti ritrovi in mano”.

Il giornalista Alessandro Milan, che un anno fa ha perso la moglie Francesca a causa di un cancro, ha dedicato un pezzo alla Toffa pubblicato su Rolling Stones: “Brava Nadia! Hai avuto il coraggio di condividere con il pubblico questo passaggio della tua vita. Non è stato facile, immagino, bisogna essere una guerriera e una gran figa, come giustamente ti sei definita”

Anche Pif lancia un messaggio virtuale all’amica in un video pubblicato su Facebook: “Sono molto orgoglioso di conoscerti, vorrei avere un quarto del coraggio che hai tu e ti voglio molto molto bene. 

Elena Santarelli ha risposto così alle confessioni di Nadia: “È proprio così, Nadia. Mio figlio Giacomo non è malato, è un guerriero, come te”. Anche il figlio della Santarelli sta combattendo contro un brutto male, scoperto qualche mese fa.

Vicinanza anche da parte di Matteo Renzi, segretario nazionale del Pd, che sui social scrive: “Ciò che ha fatto ieri Nadia Toffa parlando in TV della sua vita e della sua battaglia con una forza da leone, merita solo un abbraccio gigantesco da parte di tutti noi. Per una volta non ci sono divisioni politiche, religiose, culturali: non c’è spazio per chi odia, per chi fa polemica. C’è solo l’umanità di una giovane donna che ha fatto una cosa grandiosa. Tutti noi abbiamo qualcuno, in famiglia o tra gli amici, che sa cosa significhi la chemio e lottare contro il tumore. E per questo sa quanto sia importante ciò che Nadia ha fatto. Per i malati, certo. Ma anche per tutti gli altri. Una bellissima lezione di coraggio. Solo #grazie”.