condanna trapani per aver bastonato un gatto

Condannato a quattro mesi di reclusione per aver bastonato un gatto. Succede a Trapani e l’uomo accusato del gesto è stato condannato alla pena più alta inflitta finora in Italia per il maltrattamento degli animali. La denuncia è arrivata da parte dei vicini allarmati dalla violenza del genere.

L’uomo, un operatore marittimo di 62 anni, è stato visto mentre colpiva violentemente un gattino accovacciatosi dentro un cesto del bucato lasciato in giardino. Secondo il racconto dei vicini testimoni, il micio, atterrito dall’arrivo dell’uomo, avrebbe persino lasciato degli escrementi, cosa che avrebbe fatto ulteriormente infuriare l’uomo.

Il trapanese si sarebbe difeso affermando di avere sbattuto la scopa a terra soltanto per spaventare il gatto ma il giudice non gli ha creduto. La sentenza è giunta dal giudice Rossana Cicorella la quale, stando alle testimonianze, ha ritenuto l’imputato colpevole senza attenuanti. La condanna corrisposta è di quattro mesi di reclusione ben più alta di quella chiesta dall’accusa equivalente a due mesi.