Lorenzo Ducati Honda

Nessuno si aspettava che, dopo un anno dal matrimonio tra Jorge Lorenzo e la Ducati, la situazione sarebbe stata questa: da un lato, il pilota spagnolo, reduce da una stagione molto al di sotto delle aspettative e dall’altro un team che non fa ‘sconti’ all’ex campione del mondo e vuole riservare a Dovizioso un trattamento ‘migliore’, rispetto agli anni scorsi, gratificando così il pilota italiano per la grandissima stagione che si è conclusa.

Lorenzo, dubbi sul prossimo ingaggio

Alcuni giorni fa il ds di Borgo Panigale, Paolo Ciabatti, aveva lanciato un chiaro segnale allo spagnolo, il cui maxi maxi ingaggio da oltre 10 milioni di euro non potrà essere confermato. “Non penso che potremo dare a Jorge lo stesso ingaggio di quando è arrivato in squadra”.

Il nervosismo di Lorenzo nella prima giornata di test 

Un’atmosfera, dunque, che sembrerebbe non più serena, prova ne è anche la prima giornata di test pre-stagionali sul circuito di Buriram in Thailandia. Lorenzo si piazza soltanto decimo e abbandona furioso la pista dopo un duro confronto col suo team. 

Lorenzo, arrivato da campione del mondo, si trova, adesso, ad affrontare una stagione difficile e occorrerà tanta determinazione e nervi saldi per poter ribaltare e tornare a stupire come aveva fatto, in passato, con la Yamaha.