brumotti aggredito allo zen

PALERMO. Dopo l’aggressione di Vittorio Brumotti e della troupe di Striscia la notizia allo Zen scrive una ragazza del quartiere. La giovane ha inviato una lettera alla redazione del programma Mediaset scusandosi per ciò che è stato mostrato nel servizio. “Vi chiedo scusa a nome di tutta quella brava gente come me e la mia famiglia, che vorrebbe lottare ogni giorno, per quanto accaduto”, inizia a scrivere la ragazza.

E continua: “Continuate a combattere voi che riuscite a farlo. Perché è assurdo che carabinieri e polizia, pur avendo la caserma a due passi, non colga mai nel fatto, o quasi mai, questa gente”. Martina, questo il nome dellla ragazza, parla di valori saldi, di quelli che le sono stati ” trasmessi dalla mia famiglia e sono valori sani che sicuramente un domani passeranno ai miei figli. Non mi vergogno – continua – perché ho una coscienza, ho un lavoro che mi nobilita e rispetto gli esseri umani”

Martina vuole far comprendere che non tutti gli abitanti dello Zen sono uguali: “C’è tanta gente brava, onesta e spesso anche preoccupata, che ha paura!!!”. E conclude: “noi….brava gente….che merito abbiamo? Perché devo essere giudicata, solo perché vivo in quartiere di cui profondamente mi vergogno?”